Questo sito utilizza i cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI

PRIVACY CENTER

Al fine di migliorare la navigazione del sito, vengono utilizzati i cookie per ricordare i dettagli di accesso e garantire un accesso sicuro e raccogliere statistiche per l’ottimizzazione delle funzionalità del sito.
Questi cookie consentono di analizzare l’uso del sito per misurare e migliorare le prestazioni. Sono utilizzati per analisi statistiche sulle modalità di navigazione degli utenti sul sito www.filipozzi.it. Lo Studio tratta i risultati di queste analisi statistiche in maniera anonima.

200116_CongedoPaternità

 La Legge di Bilancio entrata in vigore il 1 gennaio 2020
ha esteso anche all’anno 2020

il congedo di paternità,

ovvero il diritto del padre lavoratore dipendente ad assentarsi dal lavoro in occasione della nascita di un figlio, ovvero della sua adozione o affidamento.

A far data dal 1 gennaio 2020:

  • congedo obbligatorio della durata di 7 giorni (non 5 come nel 2019), che possono essere goduti anche in maniera non continuativa, entro i cinque mesi dalla nascita del figlio;
  • congedo facoltativo della durata di 1 giorno (come già nel 2019), da fruire in accordo con la madre e in sostituzione di una corrispondente giornata di astensione obbligatoria spettante a quest’ultima.

Tali congedi spettano sia in relazione ai figli naturali che in relazione ai figli adottati o affidati, purché la nascita, l’adozione o l’affido sia avvenuto a partire dal 1 gennaio 2020.
Circa il trattamento economico e le modalità di richiesta, resta tutto invariato, come precisato nella news del 2019 sul congedo di paternità.

Lavoro

Comments are closed.

« »