Questo sito utilizza i cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI

PRIVACY CENTER

Al fine di migliorare la navigazione del sito, vengono utilizzati i cookie per ricordare i dettagli di accesso e garantire un accesso sicuro e raccogliere statistiche per l’ottimizzazione delle funzionalità del sito.
Questi cookie consentono di analizzare l’uso del sito per misurare e migliorare le prestazioni. Sono utilizzati per analisi statistiche sulle modalità di navigazione degli utenti sul sito www.filipozzi.it. Lo Studio tratta i risultati di queste analisi statistiche in maniera anonima.

171026_ROTTAMAZIONE-CARTELLE

 

Recentemente è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DL 148/2017 – cd. “collegato alla Finanziaria 2018″; tra le misure più interessanti e subito operative ci sono:

– il differimento delle scadenze delle rate per chi ha aderito alla rottamazione dei ruoli;
– la riapertura della definizione agevolata per i ruoli del 2017.


Differimento scadenze rate
Si ricorda che la definizione agevolata in questione ha previsto la possibilità di estinguere il debito senza pagamento di sanzioni ed interessi di mora, per le somme iscritte a ruolo negli anni dal 2000 al 2016. Ora il D.L. 148/2017 ha previsto la possibilità, per chi ha aderito alla definizione agevolata e che non avesse regolarmente adempiuto ai pagamenti previsti, di versare le rate scadute nei mesi di luglio e settembre 2017 entro il 30 novembre 2017. Pertanto chi non avesse regolarmente versato le prime due rate (scadenti a luglio e settembre 2017) non decade dai benefici della definizione se provvede al versamento entro il 30 novembre 2017 (contestualmente al versamento della terza rata).

 

Riammissione alla definizione
È prevista la possibilità di accedere al beneficio in esame ai soggetti esclusi dalla definizione per il non regolare versamento delle rate scadenti nel periodo 01.10 – 31.12.2016.

Per essere riammessi è necessario:

presentare nuova istanza di adesione entro il 31.12.2017;
versare in un’unica soluzione le rate scadute e non pagate entro il 31.05.2018;
– pagare gli importi dovuti dalla rottamazione in un massimo di 3 rate (settembre, ottobre e novembre 2018).

 

Rottamazione bis
Il decreto in questione ha previsto la riapertura dei termini per la richiesta della definizione agevolata per i carichi affidati all’Agente della riscossione dal 01.01.2017 al 30.09.2017.
Il soggetto interessato deve presentare apposita istanza entro il 15.05.2018.
Il pagamento agevolato potrà avvenire in un massimo di cinque rate (di cui quattro nel 2018 a luglio, settembre, ottobre e novembre e una nel 2019 a febbraio).

 

Fiscale

Comments are closed.

« »