Questo sito utilizza i cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI

PRIVACY CENTER

Al fine di migliorare la navigazione del sito, vengono utilizzati i cookie per ricordare i dettagli di accesso e garantire un accesso sicuro e raccogliere statistiche per l’ottimizzazione delle funzionalità del sito.
Questi cookie consentono di analizzare l’uso del sito per misurare e migliorare le prestazioni. Sono utilizzati per analisi statistiche sulle modalità di navigazione degli utenti sul sito www.filipozzi.it. Lo Studio tratta i risultati di queste analisi statistiche in maniera anonima.

180131_DetrazioneIVA_600_02
Recenti modifiche hanno ridotto il termine per la detrazione IVA, che per le fatture datate 2017 è esercitabile al più tardi con la dichiarazione relativa all’anno in cui è sorto il diritto.

La circolare n. 1/2018 dell’Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti in merito.

La circolare in questione ha chiarito che l’esercizio al diritto alla detrazione è agganciato al momento della ricezione della fattura.

Esemplifichiamo i casi possibili per chiarire la questione:

  • fattura 2017 ricevuta nel 2017: dovrà essere registrata nel 2017.
    In caso venga registrata nel 2018 (ma entro il 30 aprile) dovrà essere indicata in un sezionale apposito di competenza 2017 e confluire nella dichiarazione IVA 2017;
  • fattura 2017 ricevuta nel 2018: dovrà essere registrata nel 2018 e confluirà nella relativa dichiarazione periodica.

Diventa perciò importante conservare copia della busta o della mail da cui si evince la data di ricezione della fattura.

Fiscale

Comments are closed.

« »