Questo sito utilizza i cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI

PRIVACY CENTER

Al fine di migliorare la navigazione del sito, vengono utilizzati i cookie per ricordare i dettagli di accesso e garantire un accesso sicuro e raccogliere statistiche per l’ottimizzazione delle funzionalità del sito.
Questi cookie consentono di analizzare l’uso del sito per misurare e migliorare le prestazioni. Sono utilizzati per analisi statistiche sulle modalità di navigazione degli utenti sul sito www.filipozzi.it. Lo Studio tratta i risultati di queste analisi statistiche in maniera anonima.

VoucherLavoro01
Come noto, a decorrere dal 17 marzo 2017 è stata abrogata la disciplina del lavoro accessorio e, di conseguenza, dopo tale data il datore di lavoro non avrebbe più dovuto acquistare voucher per le prestazioni.

Peraltro, sono giunti all’INPS pagamenti per l’acquisto dei buoni lavoro anche successivamente al 17 marzo 2017.

In ogni caso il datore di lavoro dopo il 17 marzo 2017 non ha più potuto utilizzare i buoni, anche se acquistati precedentemente a tale data.

È stata, quindi, prevista una modalità di rimborso dei versamenti per l’acquisto di buoni lavoro (effettuato prima o dopo il 17 marzo 2017) non utilizzati: i committenti dovranno presentare domanda di rimborso alle sedi INPS utilizzando il modello SC52, allegando la documentazione indicata dall’Istituto in Messaggio INPS n. 4405 del 7 novembre 2017

Lavoro

Comments are closed.

« »