180417_LAVOROINTERMITTENTE_SITO

Lavoro a chiamata:
rischio di trasformazione in lavoro a tempo indeterminato

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con lettera circolare n. 49 del 15 marzo 2018, interviene in materia di riqualificazione dei rapporti di lavoro intermittente (comunemente noto come lavoro a chiamata) in assenza del documento di valutazione dei rischi.

L’Ispettorato chiarisce che, uniformandosi a un consolidato orientamento giurisprudenziale, il contratto di lavoro intermittente (ovvero lavoro a chiamata) viene riqualificato in contratto subordinato a tempo indeterminato nel caso in cui il datore di lavoro non abbia effettuato la valutazione dei rischi in applicazione della normativa di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.

Lavoro

Comments are closed.

« »